LANZAROTE – Avventura Vulcanica

Make sure to reserve your spot Prenota Adesso

LANZAROTE

Lanzarote, la più incontaminata delle isole delle Canarie, con i suoi 400 vulcani, una natura selvaggia e il suo clima da eterna primavera, è luogo perfetto per chi in inverno desidera trascorrere una vacanza “attiva” fatta sui pedali.

Questa piccola isola di 70Km di lunghezza di fronte alle coste del Marocco nell’ Oceano Atlantico, come tutto l’arcipelago delle Canarie, si è formata da continue eruzioni vulcaniche avvenute nel corso dei millenni, di cui l’ultima tra le più “esplosive”, alla fine del 1700 quando la fuoriuscita di lava aumentarono le sue dimensioni in pochi anni di oltre il 30%.

Lanzarote è famosa, oltre per il suo paesaggio a tratti lunare, anche per la sua vegetazione fatta da cactus, aloe e coloratissime bouganville che contrastano con il nero della roccia vulcanica e l’azzurro del cielo e del mare.

Il nostro viaggio ci porterà a toccare con mano la natura descritta in sella alle nostre amate mountain-bike fra strade secondarie, off road e single trail. Attraverseremo villaggi di pescatori e antiche località dell’entroterra, colate laviche e millenarie coltivazioni di aloe, ci addentreremo in parchi nazionali mozzafiato e sfioreremo i muretti di protezione dei particolari vitigni autoctoni di La Geria che ben presto entreranno per singolarità e pregio a far parte del patrimonio protetto dall’UNESCO.

L’isola, già conosciuta e sfruttata fin da epoca romana per l’aloe, considerata dagli antichi la “medicina silenziosa”, offre tantissimo anche da un punto di vista culturale grazie all’impronta lasciata dall’architetto e artista Cesàr Manrique. Le sue opere architettoniche disseminate ovunque, di stampo naturalista e di cui avremo modo di conoscere a fondo durante i raid giornalieri, rispettano e rendono ancora più unica quest’isola, che a dispetto delle sue sorelle canare, è riuscita a mantenere un sapore di autenticità, tanto da essere definita la più selvaggia delle Canarie. Cesàr Manrique è riuscito tramite la sua creatività a realizzare un perfetto connubio fra natura e creatività dell’uomo, che non violenta e non sfrutta, ma asseconda quello che il mondo già offre in abbondanza.

 

I NUMERI del VIAGGIO

5 escursioni entusiasmanti in MTB

350 Km di puro divertimento di cui 250 Km di off road e 4. 100 m di dislivello totale, vivendo 400 vulcani e crateri, toccando 5 fra parchi, aree protette e luoghi di interesse naturalistico

  • Numero minimo di partecipanti: 5

 

Condizioni di rimborso in caso di rinuncia al viaggio
Nel caso in cui, per un qualsiasi motivo un partecipante iscritto al viaggio si veda costretto a rinunciare al viaggio, l’interessato dovrà darne notifica scritta immediata a Projecting Adventure Cyclism ed avrà diritto al rimborso della somma versata al netto delle penalità, qui di seguito riportate, oltre agli oneri e spese da sostenersi per l'annullamento dei servizi:

10% dell'importo totale del viaggio per annullamenti fino a 45 giorni dalla partenza del viaggio
-
30% dell'importo totale del viaggio sino a 30 giorni prima della partenza del viaggio.
-
60% dell'importo totale del viaggio sino a 21 giorni prima della partenza del viaggio -
70% dell'importo totale del viaggio sino a 14 giorni prima della partenza del viaggio -
nessun rimborso dopo tale data.

Nessun rimborso sarà accordato a chi non si presenterà alla partenza o rinuncerà durante lo svolgimento del viaggio stesso.
Così pure nessun rimborso spetterà a chi non potesse effettuare il viaggio per mancanza o inesattezza dei previsti documenti personali di espatrio. Se per cause di forza maggiore (es. calamità naturali, guerre, chiusura frontiere) non prevedibili o risolvibili da parte di Projecting Adventure Cyclism si verificano situazioni che impediscano lo svolgimento di qualsiasi viaggio o servizio contrattato attraverso la web o se fosse impossibile la realizzazione anche solo in parte di uno dei viaggi o servizi contrattati con Projecting Adventure Cyclism, il cliente rinuncia a presentare qualsiasi tipo di reclamo verso l’ Agenzia Viaggi Projecting Adventure Cyclism, salvo che non venga dimostrata la mancanza di una diligenza professionale da parte di Projecting Adventure Cyclism. 
 Vi ricordiamo che non siamo in nessun caso responsabili di spese sostenute per l'acquisto di voli aerei.
Il prezzo include

- Mezzo di supporto a seguito con assistenza meccanica
- Trattamento di mezza pensione in Hotel 4**** in stanza doppia
- Bevande incluse durante i pasti (solo quelle erogate dagli appositi dispenser)
- Transfer Aeroporto - Hotel – Aeroporto nei giorni della partenza e arrivo
- 5 giorni di escursioni in bicicletta con guida come da programma
- Entrate nei parchi o attrazioni come da programma

Il prezzo non include

- Biglietto aereo andata e ritorno
- Servizi, escursioni e attività extra
- Supplemento camera singola (€ 290,00)
- Noleggio Bici per i 5 giorni di raid (€ 95,00)
- Noleggio MTB elettrica per i 5 giorni di raid (€ 125,00)
- Bevande non comprese e consumazioni extra
- Eventuali mance
- Tutto quanto non presente nella sezione “Il prezzo include”
7 giorni 4.100 m
350 km Media
1.350 €
Prenota Adesso Maggiori Informazioni

Good to know

Your Head Tour Guide

Julian Bueno

We have over 15 Years
of experience

excellent care
and service

Guide & Aiutanti parlano
piú
lingue

Travel Stages

09 Novembre 2019

Giornata di arrivo a Lanzarote. Un transfer dell’organizzazione porterà gli ospiti al resort 4 stelle prescelto a Puerto del Carmen. L’incontro di benvenuto del primo pomeriggio sarà occasione per conoscerci, per illustrare meglio le escursioni dei giorni successivi, per fissare le regole di condotta. Pomeriggio a disposizione per ambientarsi in loco e conoscere meglio Puerto del Carmen, le sue vie, le sue spiagge, i locali e i negozi.

10 Novembre 2019

1ª Tappa – 65 km – Dislivello+ 650 mt

Ritrovo per le ore 8.30 e dopo una prima messa a punto delle bici e la definizione degli ultimi dettagli, inizieremo il primo raid di 65Km e 650m di dislivello che ci porterà passando per la cittadina di Tias, fino a Masdache nel cuore dell’isola e da dove percorreremo l’altopiano della La Geria, famosa per i suoi tipici vitigni “nani” di Malvasia sotto la protezione dell’Unesco. Oltrepasseremo la ridente Yaiza per ridiscendere fino a El Golfo, passando per le saline secolari di Janubio e l’Hervideros ovvero delle grotte di origine lavica scolpite dalla forza del mare: uno spettacolo da non perdere sopranominato dalla gente del posto “Le porte dell’inferno”. Da El Golfo, paesino di pescatori famoso per il suo laghetto color smeraldo all’interno di un cratere letteralmente esploso fra terra e mare, si risalirà l’isola per fare ritorno verso Puerto del Carmen scollinando un paio di caldere e giù a tutta velocità per la discesa finale.

11 Novembre 2019

2ª Tappa – 64 km – Dislivello+ 1.115 mt

La giornata ci porterà nella parte più giovane di Lanzarote, ovvero nel Parco Nazionale del Timanfaya, formatosi durante l’ultima grande eruzione tra il 1730 e il 1736 e riconosciuto dall’UNESCO riserva biosferica. L’attività sismica ed eruttiva è ancora viva, basti pensare che a solo 13m di profondità le temperature oscillano tra i 100° ai 600°. Si pedalerà fin dalla mattina attraverso paesaggi lunari, colate laviche mozzafiato, aggirando “caldere” fino al punto di osservazione più suggestivo del Timanfaya dove avremo modo di rifiatare, fare uno spuntino di metà giornata e se il tempo ce lo consentirà di effettuare il giro guidato del parco dalla durata di 20-30 minuti circa. Nel pomeriggio ci lasceremo alle spalle il parco direzione Yaiza per poi scollinare l’altopiano della La Geria e lanciarci spediti verso “casa” per un meritato riposo.

12 Novembre 2019

3ª Tappa – 55 km – Dislivello+ 750 mt

Direzione Sud di Lanzarote per una giornata che si preannuncia indimenticabile. Si oltrepasserà la piccola ed esclusiva località di Puerto Calero fino al villaggio di pescatori di Playa Quemada. Da qui inizierà la scoperta della parte più selvaggia e inesplorata di Lanzarote inaccessibile anche per il mezzo di supporto. Una serie di “mangia e bevi” e single trail tutti da godere, anche a strapiombo sul mare, diritti fino alla riserva naturale del Papagayo: una seria di spiagge suggestive da cui poter ammirare in lontananza le sponde dell’isola di Fuerteventura. Qualche fotografia e un po’ di fiato, per poi procedere verso la ridente città di Playa Blanca dove effettueremo una pausa ristoratrice. La seconda parte della giornata ci condurrà verso casa passando per Femes, uno dei punti panoramici più belli della parte sud di Lanzarote.

13 Novembre 2019

4ª Tappa – 78 km – Dislivello+ 880 mt

Risalendo fino al cuore di Lanzarote, si pedalerà sull’altopiano passando per la Cueva de los Naturalistas tra colate e piantagioni di viti ed aloe. A La Vegueta inizieremo l’off road sfiorando Mancha Blancha e poi giù fino all’oceano spediti direzione La Santa, località famosa per essere luogo di ritrovo di parecchie squadre di ciclismo e maratoneti per la loro preparazione invernale.

Costeggiando il mare per un bel single trek, la nostra destinazione per la pausa di metà giornata, magari per gustare in riva al mare un tipico pulpo alla plancha con una birra fresca, è Caleta de Famara, detta anche spiaggia dei surfisti. Nel pomeriggio si risalirà per uno sterrato a mezza costa fino a Teguise, l’antica capitale dell’isola teatro di battaglie e attacchi di pirateria passati alla storia. Un’ottima occasione per passare qualche attimo di riposo nel suo splendido centro storico, dandoci il tempo per rifiatare per poi partire spediti direzione Puerto del Carmen via San Bartolomè.

14 Novembre 2019

5ª Tappa – 71 km – Dislivello+ 860 mt

Dalla ridente località di Costa Teguise percorrendo sentieri off road raggiungeremo Jameos dell’Agua, ovvero una serie di tre cavità laviche: il Jameo Grande, il Jameo Chico e il Jameo de la Cazuela. Particolare è l’auditorium sotterraneo,  all’acustica impareggiabile, mentre osservare l’azzurro del cielo delle Canarie dal fondo di un cratere vulcanico è un’esperienza veramente unica. Jameos dell’Agua è stato la prima grande realizzazione di Cesar Manrique, l’architetto e artista canario che ammirava l’armonia e la grazia della natura concependo l’arte come un suo rispettoso abbellimento mai in disequilibrio con essa.

Dopo la doverosa sosta, si risalirà per vie asfaltate ma poco trafficate fino al punto di osservazione per eccellenza più suggestivo di Lanzarote: El Mirador del Rio, che affacciandosi direttamente sull’Isoletta più settentrionale delle Canarie, la splendida La Graciosa, vi lascerà completamente a bocca aperta. La giornata e con essa i nostri tour in bicicletta, sta per volgere a termine riscendendo fino a Costa Teguise, dove ci aspetterà un transfer fino a Puerto del Carmen.

15 Novembre 2019

Giornata libera.

16 Novembre 2019

Transfer per l’aeroporto – Ritorno in Italia.

Prenota Adesso Maggiori Informazioni

La tua guida

Julian Bueno è un geografo, fotografo, viaggiatore, digital-map-maker, amante della bicicletta e designer di percorsi e eventi. In questo modo, e come persona attiva e appassionata, Julian ha collaborato e pubblicato diverse guide spagnole di mountain bike ed è membro attivo della Escuela Española de MTB (EEMTB). Gli piace condividere le sue passioni e scoprire nuovi percorsi e amici, trascorrendo anche tempo a guidare gruppi attraverso diverse destinazioni ciclistiche. Nel complesso, sente il movimento come parte della sua vita dove ha participato a maratone, praticato pattinaggio a rotelle ed a eventi in generale su lunghe distanze. Con lui potrete parlare della vita, dei segreti GPS e dei gadget innovativi per il ciclismo. Ora è parte attiva di Projecting Adventure Cyclism.

Maggiori Informazioni

Scarica la scheda tecnica

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.
Prenota il tuo posto Prenota Adesso